Esperienze culturali

L‘Alto Adige è una terra ricca anche dal punto di vista culturale, offrendo così diverse attrazioni da poter visitare sia col buono che col cattivo tempo.

Uno tra i più famosi personaggi storici altoatesini ha trovato la sua ultima dimora proprio a Bolzano, al Museo archeologico dell’Alto Adige: si tratta di Ötzi - l’uomo dei ghiacci. Qui è stata allestita una speciale cella refrigerata, che permette la conservazione della mummia dell’Uomo del Similaun. Gran parte del Museo è dedicata proprio all’età del rame, era in cui ha vissuto Ötzi e si trovano molte curiosità sul passato dell’Alto Adige, ma non solo.

Poco distante dalla città termale di Merano, incastonati tra le colline a Nord della città, si trovano i Giardini di Castel Trauttmansdorff. Si tratta di uno dei giardini botanici più belli d’Europa, dove la flora alpina lascia spazio a degli ambienti botanici mediterranei, ospitando specie vegetali provenienti da tutto il mondo. Annesso ai giardini si trova il Touriseum, un particolare e interessante museo che presenta in modo curioso e interattivo due secoli di storia del turismo altoatesino.

Per gli amanti del vino è d’obbligo una visita al Museo del vino di Caldaro. Si tratta del più antico museo italiano dedicato alla viticultura e di fatto la struttura è stata realizzata proprio nella più antica regione vinicola dell'area linguistica tedesca, l’Alto Adige. Il museo offre l’occasione perfetta per scoprire e capire fino in fondo l’importanza del vino nella nostra regione.

Per quelli che amano il vino e la storia, l’Haderbug, il Castello di Salorno, regala l’opportunità di assaporare e rivivere l’atmosfera medievale. Invece, Castel Roncolo a Bolzano, conosciuto anche come il “maniero illustrato“, offre il fascino dei suoi affreschi, ma soprattutto della sua posizione mozzafiato a picco sul fiume Talvera all’imbocco della Val Sarentino.

Per gli appassionati della montagna e dei suoi abitanti non può mancare la visita ad uno tra i sei Messner Mountain Museum. Il secondo altoatesino più famoso dopo Ötzi, è proprio Reinhold Messner, alpinista ed esploratore famoso nel mondo per le sue gesta eroiche in montagna. Messner è stato il primo scalatore a conquistare tutte le 14 vette che superano gli ottomila metri di altitudine. Come quindicesima impresa, Messner ha dato vita ai sei musei, in gran parte localizzati in Alto Adige, che raccontano la storia della montagna, della sua cultura e dei suoi abitanti.

Un altro modo per affacciarti alla storia e alla cultura di queste terre è attraverso una piacevole camminata nei dintorni di Appiano, che ti accompagna alla scoperta di alcuni castelli dell’Alto Adige. La passeggiata parte da Missiano e come prima tappa porta a Castel Corba, proseguendo verso la torre “Kreideturm“ fino al Castello d’Appiano, per arrivare infine alle rovine di Castel Boymont. E poi di ritorno. Il giro dei castelli è molto affascinante soprattutto in primavera e in autunno e offre una spettacolare vista sulla valle e sulla conca di Bolzano.

 Foto: IDM (c) Stefano Gilera

Torna alla lista